giovedì 25 novembre 2010

THE CARNIVAL OF MISS(ED) PANDORA

Le avevano detto: ci stanno trentaquattro modi di fare del male, ma nessuno s’era preso la briga di dirle quale fosse il principale. Le avevano detto: ci sono quarantadue strade per riuscire a mentire, ma nessuno s’era preoccupato di dirle dove andassero a finire.
Il cielo di Town s’abbuffava d’ovatta in vista d’un temporale. Schiere di rondelle imbrunite brizzolavano le rasature quadrate degli edifici del centro, sassate d’acqua stagna ossidavano le cancellate d’alluminio. Kalumi camminava di corsa: stava in ritardo per il Carnevale. Quella mattina, in nome di tante altre.
Aprì il carillon.

Le avevano detto: ci stanno ventisei modi per confondere, ma nessuno s’era preso la briga di dirle che uno di questi è nascondere. Le avevano detto: ci sono novantatre strade per ingannare, ma nessuno s’era preoccupato di dirle come poterle evitare.
Quando Kalumi arrivò, il Carnevale era già iniziato. Dozzine di mascherine sfilavano già per le strade del centro. Non le restava altro da fare che stare a fissarle per un po’, provando a indovinare quale travestimento avessero su: un passatempo non troppo divertente, ma per nulla complicato. Da qualche tempo, aveva imparato a capire le persone.
Aprì il carillon.


Le avevano detto: ci stanno cinquantaquattro modi di deludere, ma nessuno s’era preso la briga di dirle che il peggiore è illudere. Le avevano detto: ci sono infinite strade per amare, ma nessuno s’era preoccupato di dirle come poterle incrociare.
Il temporale s’era sfogato. Le scheggete di pioggia s’erano conficcate a dovere nei tubi di sampietrini. A impalare le ultime gocce. Kalumi s’era girata la parata, tutta intera. Ci aveva camminato in mezzo con un piccolo arsenale: il vomito delle serate sbagliate nella bocca e un poco d’argilla nelle mani. Avrebbe potuto farci una maschera, con quella.
Chiuse il carillon.



27 commenti:

  1. Adoro il modo in cui riesci a creare immagini potenti che si fissano , prepotentemente, nella mente dei lettori. Leggo con grande attenzione tutto ciò che scrivi e ripeto i complimenti, davvero :) brava!

    RispondiElimina
  2. Grazie per ciò che hai detto! Mi fa piacere che tu abbia voglia di dedicare attimi del tuo tempo alla lettura delle mie parole!Grazie,ancora.

    RispondiElimina
  3. hi...piacere di conoscerti :)
    M.

    RispondiElimina
  4. @ ELH.: Ti ringrazio, davvero.

    RispondiElimina
  5. Fantastico.
    Semplicemente, fantastico.

    RispondiElimina
  6. Ciao, non ho resistito ad aggiungerti ai "blog che seguo"... spero che per te vada bene.
    Hai una padronanza delle parole perfetta.
    Un saluto

    RispondiElimina
  7. armonia. c'è una malinconica armonia (perdona il controsenso) nelle tue parole. Soave.
    Emily.

    RispondiElimina
  8. @ Anna Never: Sei troppo gentile! Grazie,grazie.

    RispondiElimina
  9. @ L'adepta: Certo che per me va bene, non devi neppure chiedermelo! Ti ringrazio. (Un saluto a te!)

    RispondiElimina
  10. @ Emily: Mi piacciono i controsensi: malinconica armonia è perfetto...

    RispondiElimina
  11. Ciao! la ringrazio molto per il tuo commento, ma molto più per la vostra visita. Proprio come voi, io non padrone la lingua, ma visivamente, e quindi la mia conoscenza dei tuoi scritti, il tuo blog ha un sacco di magia.

    Un bacione!

    RispondiElimina
  12. Bellissimo questo blog!! Le immagini che utilizzi sono decisamente suggestive e, per ciò che concerne i miei gusti, adeguate e azzeccate.
    Vorrei seguirti, ma non ho trovato la sezione followers.
    Rinnovero ed agglomero ii complimenti, anche per ciò che scrivi.

    RispondiElimina
  13. @ Juanlu: Prego, figurati!A quanto vedo,sei più padrona tu dell'italiano che io dello spagnolo!Torna quando vuoi.

    RispondiElimina
  14. @ Squilibrato:Grazie!Per quanto riguarda le immagini, ti ringrazio. In questo senso, il tuo blog non è da meno...Alexander Jansson è bravissimo,ottima scelta! Ops...la sezione followers l'ho tolta io, credo non sia stata una decisione saggia...eheh!Provvedo a rimetterla.

    RispondiElimina
  15. Sono felice che tu abbia apprezzato i miei pastrocchi in pasta sintetica:)

    Quali sono le tue influenze letterarie?
    trovo la tua scrittura piacevolmente diversa da quello che leggo di solito...

    RispondiElimina
  16. Mi dice "impossibile visualizzare la pagina" nel'area followers... sarà sfiga?

    RispondiElimina
  17. @ Marina: Gli ho apprezzati davvero, sono bellissimi! Le mie influenze letterarie?...Mi piace camminare a metà strada tra Burroughs e Dahl, Palahniuk e Zafòn...tra letteratura per ragazzi e realismo "stupefacente".

    RispondiElimina
  18. @ Squilibrato: Colpa mia!La sfiga, intendo. Ho rotto uno specchio, ieri. In ogni caso, i corni che mi sono appesa al collo mi hanno permesso di trovare una soluzione: su in alto, nella barra dove c'è scritto "blog successivo","segnala una violazione" etc...c'è scritto anche "segui", vai lì e premi!

    RispondiElimina
  19. @ Renee: Oh, thank you...but I think that you're great, I'm not!

    RispondiElimina
  20. Brava Madame_S!! Sono felicemente un tuo fan!! :)

    RispondiElimina
  21. Grazie...sono sfigata, ma con una vista d'aquila, a quanto pare!Ti ho fatto penare per diventarlo...perdono!

    RispondiElimina
  22. Credo sia una delle cose in cui riesco meglio.

    RispondiElimina
  23. Numeri scelti col dado o con criterio?

    Brava.

    :)

    RispondiElimina